Glossar Navigation

Il primo appuntamento

Che fare al primo appuntamento?

Il primo appuntamento tutto puó essere tranne che una cosa semplice. Di solito si conosce poco l´altra persona, si hanno solo pochi indizi sui suoi interessi. Bisogna farsi una cultura del flirt prima? La domanda nasce quindi spontanea: che diavolo faccio con lui al primo appuntamento

 

Gli errori al primo appuntamento

I possibili errori al primo appuntamento per molti sembrano essere infiniti. In effetti non è molto sbagliato, ma basta attenersi ad alcune regole di base e tutto andrá bene. Prima di tutto la propria personalità gioca un ruolo cruciale. Non si dovrebbe mai cercare di essere chi non si è, tanto prima o poi la verità viene a galla. Quindi meglio comportarsi in modo naturale fin dall´inizio, cosí che non dovendo interpretare nessun ruolo, anche lo stress diminuisce da solo. In un appuntamento non si dovrebbe parlare troppo di se stessi, ma piuttosto ascoltare attentamente l´altro e intervenire in ció che dice. Se l´uomo debba pagare il conto, questa è una decisione che ognuno deve prendere per sé. C´è chi dice che sia un obbligo, altri invece la ritengono una cosa del tutto superata. Se nel primo appuntamento va tutto bene, allora si deve subito mettersi d´accordo per farne un altro, cosí da approfondire il rapporto. Ovviamente bisogna anche affrontare la domanda cruciale al primo appuntamento: meglio baciarla oppure aspettare? Uno studio ha rivelato che ben il 91% delle donne si augura di essere baciata al primo appuntamento! Se poi si becca proprio un´appartenente al restante 9 %...é proprio sfiga.

 

Ma come organizzo il mio appuntamento?

Su internet ci sono tanti siti di incontri, dove moltissimi single non vedono l´ora di conoscere nuove persone, flirtare con loro e magari incontrarsi. Quindi perché non iscriversi proprio oggi ad uno si questi siti e cominciare immediatamente a darsi da fare?

 

Il primo appuntamento: Datti da fare: dietro un avatar puó nascondersi un potenziale partnerIl primo appuntamento: Datti da fare: dietro un avatar puó nascondersi un potenziale partner